Le leoncelle sotto di un gol subito ad inizio gara è riuscita a pareggiare (Zambonelli) e poi passare in vantaggio (Mella). Sul finale il pari della squadra di casa

La Jesina esce a testa alta da Padova, peccato per il gol del pari subito nei minuti di recupero.

La formazione di Casaccia era passata in svantaggio ad inizio gara ma poi era riuscita a pareggiare con Zambonelli e nella ripresa a passare in vantaggio con la neo entrata Mella. Le leoncelle hanno anche colpito un palo ed una traversa.

Poi sul finale, come spesso è accaduto in stagione, il gol del pari del Padova.

Un punto che fa classifica anche se il successo esterno della Triestina a Ferrara smorza un po’ gli entusiasmi.

Mister Casaccia nel post partita: “Partita affrontata bene e giocata come avevamo preparato. Siamo andati subito in svantaggio da azione di calcio d’angolo, da lì siamo ripartiti e creato tanto fino a trovare il gol del pareggio con Zambonelli. Il secondo tempo dopo varie potenziali azioni da gol troviamo il vantaggio con Mella e dopo non aver chiuso la partita subiamo il pareggio nel recupero. Salvezza ancora da guadagnare, testa al Sudtirol”.

PADOVA – Parnoffi, Ciavatta, Fabbruccio, Paladini, Martinuzzi, Rizzioli, Gallinaro, Spagnolo, Spinelli, Sensi, Perego. All. Montresor –  A disp. Contò, Ranzato, Panza, Dal Fra, Balestro, Baroldi, Plechero, Michelon, Pasquali

JESINA – Cantori, Ciccarelli, Generali F., Daple, Tozzo, Ventura, Fiorella, Cavagna, Gambini, Zambonelli, Crociomni. All. Casaccia – A disp. Generali C., Piersantelli, Modesti, Lancioni, Coscia, Enriconi, Corda, Mella, Fabbozzi

ARBITRO –  Lorenzo Casali di Crema

RETI – Fabbruccio, Zambonelli, Mella, Plechero