Classifica ridisegnata. Per la formazione di Casaccia ora due gare consecutive casalinghe contro Chieti e Venezia 1985

Sette giornate al termine per la Jesina e campionato che perde una protagonista: l’Aquila. 

Il club abruzzese infatti ha presentato rinuncia al proseguimento del campionato. Il regolamento prevede che tutte le partite disputate non hanno valore per la classifica che viene riformulata come sotto riportiamo. 

La Jesina perde tre punti in quanto aveva giocato e vinto contro l’Aquila (foto in primo piano) solo nella gara d’andata, l’ultima in calendario e per questo il suo campionato si concluderà con una domenica di anticipo.

Dopo l’exploit di Trieste l’undici di Casaccia avrà un doppio turno casalingo prima contro Chieti (domenica 14 aprile al Cardinaletti ore 15,30) e poi il 21 aprile sempre in casa contro Venezia 1985.

Serviranno punti importanti per mantenere sempre a distanza la Triestina ma anche per disegnare una classifica migliore.

In questo momento le leoncelle giocano bene e se riuscissero sempre a concretizzare le tante occasioni che riescono a costruire sarbbero competitive affrontando qualsiasi avversaria alla pari.

Al momento i verdetti sembrano tutti ben delineati sia per la promozione che per la retrocessione ma ancora la matematica non consente a nessuno nè di festeggiare nè di…piangere!